CoronaVirus – Quando i politici parlano e non pensano alle conseguenze di quello che dicono !!

Stai a casa
Photo by Denis Jung on Unsplash

Pare che il governo non abbia imparato dalla lezione studiata durante la chiusura: e quindi, nuovamente tutti decidono di muoversi per conto proprio.


Possibile che, nonostante tutto quello che si sia passato, in fase di lockdown, siamo ancora allo stesso punto di allora? Dove è finita la tanto decantata unità di intentiche doveva essere usata per la riapertura programmata e coordinata del paese?

Conte non ha fatto in tempo a dare le sue disposizioni, che subito Zaia ha deciso di anticipare, per alcune cose, le decisioni da porre in atto. Ma che è? È diventata una gara a chi arriva primo? Sulla nostra pelle poi?!?!?

Si è tanto discusso della mancanza di sincronia, nella fase di chiusura, sia degli intenti che delle procedure; di come andava evitato assolutamente di ripetere lo stesso errore durante la fase successiva, e ci risiamo? Possibile che ci sia sempre qualcuno, malato di protagonismo, che fregandosene bellamente della salute altrui, decide di farsi piu bello e di muoversi, indipendentemente dalle scelte fatte dal governo?

Non credo che il governo

non abbia i poteri per far rispettare i propri ordini, allora perché permette di nuovo che ci siano politici che decidano di fare quello che pare loro, così impunemente? Forse che al PdC faccia comodo avere qualcuno da incolpare, in un secondo momento, nel caso ci fossero problemi?

Davvero, non riesco a capire questa situazione: il governo centrale dà delle direttive, ed il primo che si sveglia, decide di fare altrimenti. Allora sto governo che diamine ci sta a fare a Roma? Oltre ad incassare i soldi degli stipendi, intendo…

Io speravo, davvero ci contavo, che almeno durante la fase di riavvio, o fase due, come preferite chiamarla, ci sarebbe stata unità di movimento; che non si ripetesse che Milano facesse una cosa, mentre Venezia ne faceva un’altra e nel frammentare, Palermo si inventasse qualcosa di più diverso da fare. Possibile che i governati, ed non intendo quelli del governo centrale, ma quelli dei governi locali, siano così ottusi da non capire che stanno giocando con la pelle della gente comune?

Loro decidono di aprire per primi, e noi rischiamo di trovarci con altre decine di cluster infettivi, di nuovo, per il paese. Senza contare, se dovesse succedere, la rinnovata pressione sul nostro sistema sanitario, che ha già abbondantemente dimostrato di non potercela fare, dopo essere stato depredato per anni. E vogliamo parlare del rischio di altri morti? Ma che gli frega a loro alla fin fine: almeno finché la morte non colpirà qualcuno a loro vicino, dubito che si rendano conto cosa vuol dire perdere un caro per una banale influenza. Perché è così, almeno sembra, che vogliano farla passare: una banale influenza. Peccato che solo la spagnola, ha dimostrato nel tempo, di essere altrettanto poco banale, come il COVID–19 che stiamo affrontando, in questo momento.

Di nuovo poggiano le loro speranze su quelle persone

che a migliaia sono state multate, e denunciate, per aver violato le regole: pensano che alleggerendo le limitazioni, seguiranno le direttive più di prima? Io non credo proprio! Se incoscienti erano prima, altrettanto lo saranno anche dopo l’allentamento delle restrizioni, da parte dei vari signori governatori locali.

Solo ieri siamo scesi sotto la decina di migliaia di multati e denunciati, al giorno, per la violazione delle restrizioni. Lo vedo anche qui da me, che appena sentito Zaia parlare di allentamento delle restrizioni, oggi pomeriggio le signore del condominio, sono tutte sul prato a prendere il sole, e fanc**o la distanza di sicurezza e/o le mascherine!!

Son tutte li, belle spalmate sui rispettivi lettini, a meno di un metro una dall’altra, e di mascherine nemmeno l’ombra. Venisse qui, Zaia, a spiegare loro che il lockdown non è terminato, e che, come dice lui, dobbiamo considerarci già con un piede nella fase tre!!

Ma anche Zaia

non si rende conto che non può dire: «Allentiamo le restrizioni, ma occhio che non vuol dire ‘liberi tutti’!!». E subito dopo aggiungere: «Dobbiamo considerarci già con un piede nella fase tre, altro che fase due!!» Poi si domandano perché la gente si comporta in certi modi? Chiaro che lo fa: chi non ha la finezza mentale di capire che non si devono seguire i politici, ma i medici e la medicina si comporterà ancora peggio, delle mie vicine di casa.

Già c’erano prima quelle che andavano a trovare il fratello, ed il padre, perché non abitano assieme. Peccato che, lei non si sia mai vista con uno straccio di protezione alla bocca, non dico mascherina. E sapete che lavoro fa? La banconiera: si, si, è una di quelle migliaia di persone, che ci porgono il cibo da un bancone di un negozio, qualsiasi, di alimentari. Dopo essere stata in giro, ed in casa di altri, per quanto parenti, senza alcuna protezione, se ne sta li, bella bella al bancone a distribuire cibo. Ma perché, secondo voi, si comporta così: ok non avrà una laurea, ma che diamine, non è possibile, che lei, in particolare con il suo lavoro, non capisca che non dovrebbe comportarsi in quel modo!!

Ed ovviamente è una di quelle persone che

non hanno perso nessuno per il COVID–19, e per fortuna dico anche, conoscendola di persona. Questi comportamenti, a mio avviso, sono solo frutto della confusione che sta ingenerando la politica, intesa come personaggi non come partiti, nella gente.

Uno dice una cosa, l’altro fa il contrario, che deve pensare l’uomo o la donna comune? Se ha la cultura necessaria, per capire che deve ignorarli e seguire solo fonti certe di informazioni sicure, si salva, altrimenti ecco li cosa cosa succede: ve l’ho appena raccontato.

Ma credete voi che i politici ci pensino a queste conseguenze, delle loro sparate televisive? Sicuramente no; perché se ci pensassero, e insistessero in questo comportamento, allora mi resta solo da pensare che sono da internare: e di di corsa; perché risulterebbe evidente che sono incapaci di intendere e di volere, altro che gestire la cosa pubblica!!

Son stufo di ripeterlo: R E S T A T E- – – A – – – C A S A !!!!

 

J.C.


Se volete essere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi post di questo blog iscrivetevi alla newsletter cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.