Commenti per Dico La Mia Su https://dicolamiasu.jcsh.eu Dico la mia opinione su quello penso, su un altro sito delle rete jcsh.eu Fri, 17 Jul 2020 15:16:07 +0000 hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.2 Commenti su CoronaVirus — Ed eccoci arrivati finalmente, al 4 di Maggio. di Dico La Mia Su https://dicolamiasu.jcsh.eu/ed-eccoci-al-4-di-maggio/comment-page-1/#comment-60 Wed, 06 May 2020 07:58:05 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1204#comment-60 In risposta a Mirko.

Beh, si Mirko: di certo non fermerò la produzione di post. Solo che essendo arrivato l’avvio della fatidica fase 2, ed essendo di solito uno piuttosto coerente con me stesso, mi ero dato come scadenza, per questa specifica sezione Coronavirus, l’avvio della fase due: e ci siamo.

Se comunque sei un mio lettore abituale vedrai che presto arriverà altro: ho già diversi argomenti in lista; tranquillo: non sparisco… prometto 🙂

J.C.

]]>
Commenti su CoronaVirus — Ed eccoci arrivati finalmente, al 4 di Maggio. di Mirko https://dicolamiasu.jcsh.eu/ed-eccoci-al-4-di-maggio/comment-page-1/#comment-59 Mon, 04 May 2020 12:09:21 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1204#comment-59 Mi spiace che tu interrompa questo diario, che ad essere sincero ho usato anche come punto di aggiornamento sulla questione a volte 🙂

Chiaramente la scelta è tua, ma quanto meno se dici che il blog proseguirà, anche se su altri argomenti, sarà comunque un piacere seguirti.

Grazie per il tuo racconto quotidiano del tuo quasi isolamento 🙂

]]>
Commenti su CoronaVirus – E siamo arrivati al 1° Maggio 2020 di J. C. https://dicolamiasu.jcsh.eu/coronavirus-e-siamo-arrivati-al-1-maggio-2020/comment-page-1/#comment-58 Mon, 04 May 2020 09:43:29 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1195#comment-58 In risposta a Luca.

Il problema è sempre lo stesso: confondere lo smart working con il freelance…

Molti pensavano che lavorare da casa fosse una cosa ‘fica’ perché erano diventai tutti all’improvviso freelancers… ma non si sono resi conto che mantenere gli orari di lavoro dell’ufficio, anche da casa, non è poi così né facile, né comodo, ne bello.

Per certi versi è quasi peggio che non lavorare dall’ufficio.

Come dici tu il trucco, se così lo possiamo chiamare, sta nel trovare un giusto equilibrio tra spazi ed orari per non farsi sopraffarre dal lavoro da casa.

]]>
Commenti su CoronaVirus – E siamo arrivati al 1° Maggio 2020 di Luca https://dicolamiasu.jcsh.eu/coronavirus-e-siamo-arrivati-al-1-maggio-2020/comment-page-1/#comment-57 Mon, 04 May 2020 09:20:49 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1195#comment-57 Per uno come me sarebbe una tragedia lavorare da remoto, almeno nel primo periodo: riuscire a rispettare il giusto carico di lavoro senza mancarsi di rispetto non è facile. Probabilmente finirei in modalità “lavoro continuo”…. Credo servano giuste strategie ed equilibrio per “imparare” il corretto modo di lavorare agilmente da casa.

]]>
Commenti su CoronaVirus – E come da previsione, si è scatenata la gara. di J.C. https://dicolamiasu.jcsh.eu/e-come-da-previsione-si-e-scatenata-la-guerra/comment-page-1/#comment-56 Tue, 21 Apr 2020 19:24:49 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1174#comment-56 Di sicuro bisognerà stare a vedere come svilupperanno le varie situazioni, sempre che decidano di diversificare per area lo spegnimento del lockdown.

Di certo, a noi toccherà solo recepire le nuove disposizioni e metterle in atto.

Quello che mi spaventa, visto che tutti danno per scontato, che succederà, sarà quando ci saranno le infezioni della seconda ondata, diciamo così.

Se sembrano d’accordo su una cosa, sembra sia che dovremmo affrontare una seconda ondata di infezioni 🙁

Chiaramente di che numeri di parla non si può prevedere; c’è solo da sperare che la situazione non degeneri.

J.C.

]]>
Commenti su CoronaVirus – E come da previsione, si è scatenata la gara. di Thomas https://dicolamiasu.jcsh.eu/e-come-da-previsione-si-e-scatenata-la-guerra/comment-page-1/#comment-55 Tue, 21 Apr 2020 11:18:10 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1174#comment-55 Beh, ma alla fine cosa ti aspettavi? Se ti stavi riferendo al milanese, ha mostrato sin dall’inizio la voglia di primeggiare, ed adesso ha anche il problema delle RSA per le quali deve rispondere in qualche modo.

Poi non so, la decisione di scaricare alle RSA, gli infetti a basso rischio (!!) sia stata una scelta sua o di qualche consigliere medico. Di certo non e’ stata decisamente una idea saggia, visto il numero di morti che ne e’ conseguito. E non dicessero che non c’e’ relazione tra le due cose, perche’ la relazione la vedrebbe anche un cieco.

Sono d’accordo con te sul fatto che i politici devono stare piuttosto attenti alle prossime mosse perche’ anche qui da noi (in toscana) la tensione e la rabbia della gente e’ palpabile, per cui davvero rischiano il linciaggio se si sentissero ridire, che tocca ricomincare tutto d’accapo perche’ hanno ‘sbagliato a valutare’ la situazione!!!

]]>
Commenti su CoronaVirus – Perché alla gente non vuole entrare in testa??? di Dico La Mia Su https://dicolamiasu.jcsh.eu/coronavirus-perche-alla-gente-non-vuole-entrare-in-testa/comment-page-1/#comment-54 Tue, 07 Apr 2020 09:02:02 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1124#comment-54 In risposta a Luca.

Ciao Luca, ho ben presente la tua situazione, e sai come la penso su quel genere di persone. Per quello scherzando, ma non troppo, invocavo metodi all’indiana, perché quel genere di persone capirebbero solo quel linguaggio: prima li si bastona a dovere, poi gli fai la multa, poi lo denunci… tutte e tre le cose, senza eccezioni!

Poi, ce da dire anche un’altra cosa: quel genere di persone, già pensa che a loro non possa succedere nulla, in più sono anche spinti convincersene maggiormente, perché non si vedono le forze dell’ordine in giro, fermare la gente e controllare. Quante sere è uscito a correre, senza mai essere stato fermato e controllato, prima di infettarsi l’amico in questione???

Ora, non so da voi, ma qui da noi, da quando è cominciato questo casino dell’obbligo di restare a casa, quelle poche volte che sono andato a fare la spesa, non ho visto l’ombra di un operatore delle forze dell’ordine. Ed il marito mi conferma, che, inizialmente quando ancora andava a lavorare tutti i giorni, e men che meno adesso, che ci va due volte a settimana, non ha mai visto alcuna pattuglia, di nessun genere, per la strada, tantomeno controllare qualcuno.

Io non dico che si deve arrivare al punto, di avere la percezione di uno stato di polizia, ma vedere almeno una pattuglia ogni tanto, specialmente in quei posti, dove tutti sanno, che si concentrano i corridori o altri sportivi, sicuramente scoraggerebbe molti nel continuare a sfidare la fortuna —di non essere pizzicati dovendo pagare una fortuna di multa e trovarsi la fedina penale sporca

Sicuramente avranno molto altro da fare, le forze dell’ordine, ma resta il fatto che, il cittadino comune, se non vede girare le pattuglie, non ha quel senso di controllo necessario in questo periodo. E, va da se, che mi riferisco alle solite persone in oggetto al post, non alle persone comuni, che non necessitano di sentire il fiato sul collo per capire di dover restare a casa!!

J.C.

]]>
Commenti su CoronaVirus – Perché alla gente non vuole entrare in testa??? di J. C. https://dicolamiasu.jcsh.eu/coronavirus-perche-alla-gente-non-vuole-entrare-in-testa/comment-page-1/#comment-53 Tue, 07 Apr 2020 08:40:16 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1124#comment-53 In risposta a Andrea Torti.

Ciao Andrea, il problema resta sempre lo stesso: il senso di onnipotenza che alcuni, essere umani, percepiscono, e che di conseguenza fa pensare loro cose tipo: “Cosa vuoi che capiti proprio a me?” —di infettare qualcuno e magari di portarlo alla morte—

E non sarebbe nemmeno gravissimo, se non fosse per il fatto che ci vadano di mezzo altri. Finché si infettano loro, e si curano, dico anche “che si arrangino“, ma come hai potuto leggere, parte di quelli pizzicati in giro, erano persone positive al virus, consapevoli di esserlo e che comunque se ne andavano bellamente in giro.

Il mio “PERCHÉ ALLA GENTE NON VUOLE ENTRARE IN TESTA???” è riferito in particolar modo a questa gente. Poi che sia faticoso restare chiusi in casa, che poi, a parte gli infettati conclamati e gli sfortunati che vivono con loro, bloccati in casa reali, non ce ne sono: possiamo tutti uscire a fare la spesa, chi fuma può andare dal tabaccaio, chi ha un cane può fare quattro passi, per le sue esigenze fisiologiche.

Per questo non capisco tutta questa difficoltà a restare a casa, uscendo quel minimo previsto, per quello che davvero ci serve. Ok molte cose sono limitate, ma dubito che qualcuno possa andare in crisi d’astinenza da spritz, o da aperitivo o apericena o la pizza del venerdì sera!!!

Concludendo il fastidio maggiore, almeno quello che io percepisco come tale, e un dato che rilevo come conseguenza: il fregarsene di cosa stiano rischiando di fare ad altre persone: loro magari sanno anche infetti con pochi, o nessun, sintomo, ma una volta che hanno infettato qualcuno, quel qualcuno può morire!!!

Come diavolo fanno, a non pensarci ed a dormire bene quando rientrano dalle loro passeggiatine irregolari??

J.C.

]]>
Commenti su CoronaVirus – Perché alla gente non vuole entrare in testa??? di Luca https://dicolamiasu.jcsh.eu/coronavirus-perche-alla-gente-non-vuole-entrare-in-testa/comment-page-1/#comment-52 Mon, 06 Apr 2020 19:24:33 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1124#comment-52 Io ne avrei un tantino le palle piene, invece, di tutti quelli descritti nel post.

Proprio oggi, come nei giorni scorsi, ho visto runner che, tranquilli tranquilli, si fanno la loro corsetta fregandosene di tutti, come se potessero fare un po’ quel ca##& che vogliono. Non parliamo poi di chi va al supermercato 4 volte al giorno (e non è un numero a caso….).

Ora, siccome sta situazione mi tocca da vicino, purtroppo, sia personalmente sia per altri conoscenti, non capisco davvero cosa passi per la testa delle persone.

Bisogna davvero aspettare che la sorte pigli per le palle loro o qualche loro familiare prima che si rendano conto dell’irresponsabilità dei loro comportamenti?

Continuiamo in questo modo, così manderemo in malora tutto, vedremo poi la crisi……

E per il “driver positivo costretto a lavorare” ….. nutro qualche dubbio sia successo in Italia: i positivi che stanno relativamente bene vengono messi in isolamento domiciliare fiduciario e contattati più volte al giorno.

]]>
Commenti su CoronaVirus – Perché alla gente non vuole entrare in testa??? di Andrea Torti https://dicolamiasu.jcsh.eu/coronavirus-perche-alla-gente-non-vuole-entrare-in-testa/comment-page-1/#comment-51 Mon, 06 Apr 2020 18:33:30 +0000 http://dicolamiasu.jcsh.eu/?p=1124#comment-51 Guardando il bicchiere mezzo pieno, dai numeri si deduce che i trasgressori sono meno del 5% del totale – se non altro, quasi tutti abbiamo preso sul serio la questione.

In più, va detto che in giro si cominciano a leggere di situazioni assurde (un rider costretto a lavorare anche se positivo perché minacciato di licenziamento a Pavia, altri sei multati a Pisa “per assembramento” mentre riconsegnavano gli scooter nel box aziendale, il sindaco-sceriffo di Messina che insegue i passanti con i droni ma poi si fa pizzicare a comprare le uova a 30 km da casa…), per cui può essere che i veri irresponsabili siano anche meno.

Poi certo, ci sono degli irriducibili che non capisco nemmeno io – io, che ho la fortuna di aver potuto ridirre i contatti con l’esterno quasi a zero, e ringrazio un Dio che nemmeno so se esista per non essere in ospedale, in un ricovero o in carcere con questo virus alle porte… 🙁

Forse dovrebbero leggersi testimonianze come questa: https://twitter.com/MaggieAstor/status/1247172357237719043 (due casi “lievi”, eh!)

Io una penitenza così non me la rischierei mai!

E se per finire tante attività non strettamente essenziali potessero sospendere davvero il loro lavoro, sarebbe un altro bell’aiuto.

Detto questo, in questo caso ciascuno di noi può solo controllare sé stesso (o almeno provarci), anche se mi rendo conto che è difficile non irritarsi, soprattutto dopo un mese di reclusione.

]]>