Tu come lo leggi un post ?

Tu come lo leggi un post? 

Così mi è stata posta la domanda, e devo dire che non ci avevo mai pensato e mi sono chiesto: “esisterà un modo corretto di leggere un post ?”

Sembra una domanda stupida, ma pensandoci bene non lo è per nulla a mio avviso. Ovviamente il come sarà soggettivo, ma ci saranno sicuramente delle cose in comune a tutti nel modo in cui affrontiamo la lettura di un post quando lo facciamo.

Personalmente divido i post in due grandi categorie:

  1. post di persone a me già note come blogger o scrittori di articoli in generale;
  2. post di persone che ancora non ho mai letto.

A monte ancora la grande scrematura con l’eliminazione di tutti quei post che iniziano con cose tipo:

  • X modi per…
  • Ho fatto X volte questo e cosa è successo non potevo immaginarlo (e simili ovviamente)
  • X giorni per diventare…
  • Fai questa cosa X volte e …
  • Ti insegno come si fa a diventare…

Questi post, fin dove posso, li elimino automaticamente a monte, dove non posso li evito di norma comunque per motivi che non credo serva spiegare: diciamo che in linea di massima evito i post che possano essere dei clickbite senza un reale interesse.

Una volta trovato il post che mi interessa, controllo se, o meno, sia di un autore a me noto. Se si posso ancora filtrare se l’autore in passato ha mostrato post che non mi interessavano. Altrimenti passo alla lettura che faccio in diverse fasi.

Un post di Medium per esempio, lo elaboro in 5 fasi:

    1. Prima lettura: mi occupo più di tutto di capire bene cosa l’autore sta dicendo, perché e se ha, per me, qualche utilità immediata o futura.
    2. Rileggo il testo e verifico eventuali errori tipografici, come le classiche sviste sul verbo essere con l’accento sbagliato e stesso vale per le parole come perché, può e simili. Nel caso le trovo e sono in versione web, al momento della lettura, apro una nota privata e segnalo gli errori all’autore.
    3. Riparto da zero ed evidenzio le parti che per me hanno un senso particolarmente importante. Sono tentato di commentare ogni evidenziazione un po’ vecchio stile mailing list, ma cerco di evitarlo perché mi rendo conto che, per l’autore aprire 10 messaggi diversi per un solo post da un solo lettore, sia un po’ una scocciatura. Per cui cerco di riassumere, di solito, il tutto in una, al massimo due, risposte all’articolo.
    4. Passo successivo, se per me ha un valore come post, attivo la raccomandazione cliccando sul cuore in fianco, o in fondo, al pezzo e condivido sui miei social.
    5. Ultima cosa, non sempre necessaria, se mi serve poter recuperare il post, in un futuro non immediato, lo inserisco nel book mark così da poterlo reperire quando mi servirà; oppure, se sono in mobilità, mi mando il link sul mio account Telegram oppure, sempre tramite la condivisione, mi creo una nota su Evernote.

Come vedete ho la mia routine nel leggere un post. Voi ne avete una che seguite sempre? Oppure andate ad istinto a seconda del post che vi trovate a leggere in quel momento?

Fatemi sapere!!

 

 

 

Rispondi