#DicoLaMiaSu — Certo che Mr. EV Williams hai proprio na faccia di tolla!!

Prima fai il fesso e poi ti lamenta!!


Leggevo questo articolo stamane e quando sono arrivato a questo punto sono quasi saltato sulla poltroncina!!

Ma l’impatto è immenso anche per il mondo dell’editoria: un campo dove, scrive il Times, l’opera di Williams ha avuto implicazioni paragonabili a quella di Gutenberg. Il fatto che Medium, basata non sulla pubblicità ma su una forma di abbonamento, non stia funzionando — a gennaio è stata costretta a licenziare un terzo dei dipendenti — , indica il rischio che l’architettura del web non sia fatta per supportare la qualità, ma la quantità. «I sistemi basati sulla pubblicità», spiega, «premiano inevitabilmente l’attenzione di molti utenti. Non possono premiare la risposta corretta. I sistemi pagati dai consumatori, invece, possono premiare il valore di un contenuto. La soluzione è una sola: le persone dovranno pagare per contenuti di qualità».

C’e’ qualcosa che non mi torna: Medium Italia l’hai licenziata ben prima che proponessi la questione dei 5$ di abbonamento !!

Poi se avessi chiesto una cifra più accettabile, molta più gente, secondo me, si sarebbe iscritta: io per primo.

I sistemi pagati dai consumatori, invece, possono premiare il valore di un contenuto. La soluzione è una sola: le persone dovranno pagare per contenuti di qualità».

Poi qualità per chi ? Per gli americani forse!! Visto che hai liquidato le redazioni nazionali ben prima di avviare il progetto registrazioni a pagamento. Non ti interessano i mercati locali? Ci vuole cosi poco… limita l’accesso agli americani.

Proporre un abbonamento a 60$ l’anno, ossia il doppio del costo medio di una pubblicazione negli states, la dice lunga su a cosa tu puntassi; e non di certo puntavi ad ampliare il parco utenti iscritto.

Come tutti qui dentro (intendo imprenditori in rete) miravi ai soldi. Questo non lo considero sbagliato, ci mancherebbe: tutti la pensiamo nello stesso modo ossia nessuno fa qualcosa per nulla; ma da li a cercare di propinare un furto come iscrizione per materiale di qualità, ne passa!!

Ma no!! Per ingrossare le fila ti servivano quanti più utenti possibili, cosi da creare una apparente base abbondante e nutrita prima di iniziare a chiedere soldi in cambio di questa abbondante e nutrita base.

E ribadisco, non sono di quelli che crede che uno debba vivere d’aria. Offri un servizio, ci sta che te lo paghi, se ne val la pena, ma al giusto prezzo.

Invece, caro il mio Mr. Ev Williams, hai voluto strafare, e chiaramente la cosa ti si è ritorta contro. Da li, però, a dire che internet si è rotta, solo perché la gente non subisce da beceri un furto propinato come servizio… beh forse è tempo che torni con i piedini per terra cocco!!!

Rispondi